015 767350

©2019 by STORICI ORGANI DEL PIEMONTE. Proudly created with Wix.com

VIVERONE – Chiesa di Santa Maria Vergine Assunta
venerdi 26 luglio 2019, ore 21,00

Vittorio Marchese, violino

Mario Duella, organo

 

Antonio Vivaldi (1680-1741)

Sonata in la maggiore per violino e basso continuo F XIII

(Largo-Allegro-Andante.-Presto)

 

Giovanbattista Martini ( 1706-1786 )

Sonata IV per organo

( Adagio-Allegro)

 

Giuseppe Ferrata ( 1865-1928 )

Méditation religieuse per organo e violino

 

Charles Joseph Frost (1848-1918)

A fancy sketch per organo

 

Eugene Ysaie (1858-1931)

Ballata per violino solo dalla Sonata op. 27 n. 3 

 

Giuseppe Perosi (1842-1908)

Versetto in re maggiore da »Versetti variati e fugati » per organo

 

Jean Baptiste Singelée (1812-1875)

Fantasia da « Rigoletto » op.118 per violino e organo                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

 

 

 

 

 

Vittorio Marchese  nato a Tortona, si é diplomato diciottenne con il massimo dei voti presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano sotto la guida di Osvaldo Scilla.
Ha proseguito il proprio perfezionamento con Vadim Brodsky, Salvatore Accardo e Franco Gulli il quale lo ha invitato con una speciale borsa di studio a frequentare i propri corsi all'Università di Bloomington nello stato dell'Indiana, U.S.A.
Vincitore di numerosi concorsi violinistici (tra i quali nel '85 il "Curci" di Napoli e nel '86 premio speciale al "Paganini" di Genova per la migliore esecuzione della Ciaccona di Bach), ha iniziato giovanissimo un'intensa attività concertistica che lo ho portato ad esibirsi come solista nelle maggiori città Italiane ed europee . riscuotendo vivaci apprezzamenti sia da parte del pubblico che dalla critica specializzata che lo ha definito "..sicuramente una delle più interessanti realtà del violinismo italiano.. Dal 2012 é il primo violino del "Quartetto di Torino".
Invitato come primo violino ospite da gran parte delle orchestre italiane (Scala, RAI e Angelicum di Milano, Opera di Roma, Comunali di Cagliari e Sassari, RAI di Napoli, Camerata Strumentale Città di Prato ecc.) nel 1992 ha fondato con il direttore Massimo De Bernart l'Orchestra Sinfonica di Savona, con la quale, per quindici anni, ha collaborato regolarmente come primo violino e solista.
Nel 2005 é stato chiamato dalla London Symphony Orchestra per il ruolo di primo violino di spalla.
Ha sempre dato grande importanza all'insegnamento, e dall'età di vent'anni é stato docente ai Conservatori di Milano e Torino.
Nel 1993 vince, con il punteggio d'esame più alto, l'unica edizione del concorso nazionale per l'insegnamento nei Conservatori Statali di musica.
Da allora é stato docente di violino prima presso il Conservatorio "L.Canepa" di Sassari, al "G.F. Ghedini" di Cuneo ed ora é titolare di cattedra presso il Conservatorio "N.Paganini" di Genova. Tiene regolarmente masterclasses per istituzioni private ed altri Conservatori e molti suoi allievi sono vincitori di concorsi ed audizioni presso le maggiori orchestre italiane. Nell'autunno 2011 ha tenuto un seminario di tre mesi presso il Conservatoire Royal di Bruxelles.
Suona un violino Pietro Guarneri II del 1730.

 

Mario Duella ha iniziato i suoi studi musicali con Giuseppe Rosetta, Arturo Sacchetti e Alberto Soresina, diplomandosi in seguito presso il Conservatorio G. Verdi di Milano in musica corale e direzione di coro, e,  sotto la guida di Gianluigi Centemeri ed Eva Frick Galliera, in organo e composizione organistica.

Ha frequentato corsi di musica italiana (F.Tagliavini), musica francese (M. Chapuis), musica spagnola (M. Torrent) e musiche bachiane (A. Heiller e V. Lukas).

Ha tenuto concerti in Italia, Europa, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Hong Kong, America Meridionale e Centrale ,Stati Uniti, Canada, Messico e Malta.

Ha al suo attivo registrazioni radio e televisive, diversi LP e CD e più di mille concerti.

Ha pubblicato una serie di musiche inedite del Settecento Lucchese per le edizioni Paideia-Bärenreiter.

Nei suoi programmi compaiono spesso, accanto ai compositori più conosciuti, autori del passato ritrovati attraverso una scrupolosa ricerca presso archivi e biblioteche.

Ha collaborato con  l'Orchestra Sinfonica della Rai di Torino e con diverse orchestre da camera, anche come clavicembalista.

E’ direttore artistico dell’Associazione Culturale Storici Organi del Piemonte per la quale organizza Festivals d’organo internazionali e ha fatto parte di giurie in concorsi nazionali ed internazionali.

 

Incollaborazione con la Parrocchia e il Comune

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now